Il cibo





La prima regola: Il cibo deve essere vivo.

La giusta alimentazione e' molto importante per garantire una crescita sana del ragno. Il cibo deve essere adeguato alle dimensioni del ragno. In linea di massima l'animale da pasto non deve superare le dimensioni dell'addome del ragno. Inoltre bisogna anche cercare di variare tra i vari animali da pasto che sono:

- grilli: sicuramente i piu' diffusi. I grilli si trovano di varie taglie (micro, piccoli, medi, grandi) e percio' sono ideali per ogni stato di crescita della migale

- cavallette: adatte soprattutto per i ragni grandi

- blatte: non piacciono a tutte le specie

- topi: per le specie grandi come le Theraposa, Xenesthis, Lasiodora, Pamphobeteus, Acanthoscurria ecc.

- camole della farina: molto ricche di grassi; non bisogna esagerare nell'uso

- drosophile: ideali per l'alimentazione degli slings


Ogni quanto devo dare da mangiare alla mia migale?

Gli slings vengono nutriti circa una volta ogni quattro o cinque giorni. Gli adulti una volta a settimana o dieci giorni se si utilizzano grilli ecc. Un topo per esempio basta per un mese.


Quando nutrire?

Non ce' una regola che dice a quale ora del giorno il ragno ha bisogno di mangiare.
Se dopo due o tre giorno il cibo e' ancora nel terrario bisogna levarle, perche' la migale potrebbe essere in premuta.



Allevamento di cibo vivo



Spesso capita che qualche giorno dopo aver comperato per esempio dei grilli, o delle blatte ect muoiono subito.

A volte e' solo questione di malmantenimento del cibo vivo.


Qui provero' a spiegare con parole semplici come io allevo e riproduco il cibo vivo.

Grilli
Mantenimento:
Di solito i grilli arrivano confezionati in scatolette piccole dove sono gia' rinchiusi da qualche giorno.
Appena arrivati i grilli prendo un contenitore di plastica o "Faunabox" e ci metto dei pezzi di cartone che si usano per le uova.
Non uso substrato.
Come fonte d'acqua fresca uso pezzi di spugna bagnato bene che circo ogni 2 - 3 giorni bagno.
Come cibo va' benissimo il cibo per pesci rossi, quello che costa meno di tutti. Basta dargli quello, perche' ho visto se si da' verdura fresca o insalata i grilli non sopravvivono una settimana.

e' importante che il contenitore abbia un coperchio per non far evadere i grilli.
Per garantire la permanenza degli grilli metto una rete antizanzare tra il coperchio ed il contenitore.

Riproduzione:
Nel contenitore degli grilli adulti metto una ciotolina bassa (alta circa 1 - 2 cm) piena di torba non concimata. Bagno la torba per bene e dopo pochi minuti che la ciotolina si trova nel faunabox le femmine cominciano a deporre le uova nella torba.
Le femmine si riconoscono dal "pungilione" che hanno alla fine dell'addome.

Aspetto circa un giorno e tolgo la ciotolina e la cambio con un'altra.
La ciotolina con le uova le metto in un contenitore piccolo di plastica e lo tengo a circa 25 - 28 gradi.
Dopo poche settimana le uova si schiuderanno e i microgrilli saranno sparsi nel piccolo contenitore di plastica.
Adesso basta allestire un faunabox uguale come quello dei grilli adulti a versare dentro i microgrilli.

Microgrilli nel contenitore con cibo e spugna
Fra poco mettero' delle foto per farvelo capire meglio.


Blatte (Blabtica dubia)
Mantenimento:
Io uso 2 tipi di blatte: le Blabtica dubia e delle Blaberus craniifer

Li tengo in un faunabox abbastanza grande come.
Come substrato uso fiocchi d'avena e muesli con frutta che mangiano anche molto velentieri.
Per evitare che esemplari piccoli anneghino uso anche con le blatte le sgugne come fonte d'acqua.
Una volta a settimana circa metto dei pezzi di mele o carote assieme al mangime per pesci rossi.

Riproduzione:
In genere le blatte fanno tutto da loro basta che la temperatura superi i 25 gradi.

-



Caimani Zophobas morio
Mantenimento:
Io li tengo in un contenitore di plastica con pane grattuggiato, pezzi di pane duro e una volta a settimana circa metto qualche pezzo di mele.

Riproduzione:
Non e' facilissimo riprodurli, ma se si sa' come diventa una passeggiata.
Se i caimani comperati si tengono tutti insieme crescono, ma non si sciluppano.
Per questo motivo prendo sempre i circa 30 caimani piu' grandi e li metto singolarmente in dei piccoli contenitori di plastica riempiti fino a meta' con della segatura fine.

Dopo 2 - 3 settimane i caimani si saranno impupati.

Nel frattenpo si prepara un contenitore di plastica o faunabox o vecchio aquario non troppo grande che non si usa piú con della torba non concimata.

Meta' dello faunbox viene tenuto abbastanza umido e l'altra meta' sul secco.
Poi basta mettere le larve dalla parte asciutta e aspettare un paio di giorni. Alla fine della metamorphosi usciranno dei coleotteri neri.
Come cibo metto del pane secco, pezzi di mele ect.
Dopo un mese circa nella torba troverete gia' i primi mini caimani.

Cibo vivo per le vostre migali ect vi consiglio
Red Bug