Malattie e ferite


Nel terrario le migali sono al sicuro dai loro nemici naturali e da diversi predatori che sono specializzati nella caccia ai ragni. Si possono comunque ferire o ammalare.
Il problema maggiore delle ferite e malattie e' la mancanza di farmaci, cure o veterinari specializzati. In tanti casi le malattie portano al decesso dell'animale senza che si possa fare qualcosa.


Malattie

Cancro:
Il cancro e' una delle malattie piu' diffuse tra le migali tenute in cattivita'.
I sintomi:
- gonfiore dell'addome o vicino alle filiere

- dopo alcune settimane il gonfiore e' ricoperto di venature rosse e blu. In tutto questo tempo la migale continua la sua vita regolare

- nell'ultimo stadio del cancro il gonfiore puo' essere coperto da una crosta calcarea, il ragno non mangia piu' e dopo qualche giorno muore.

Purtroppo una cura per il cancro delle migali ancora non esiste.

Infestazione di acari:
Gli animaletti bianco-beige, grandi circa 0,5 - 0,8 mm, invadono soprattutto l'area della bocca, le zampe e a volte tutto il corpo del ragno. Per liberare il ragno dagli acari servono dell'alcol al 70% (in vendita in farmacia) e una siringa sterile senza ago. L'alcool va applicato lentamente sulle zone infestate. Di solito basta un trattamento, altrimenti bisogna ripeterlo nel giro di qualche ora affinche' muoiano tutti gli acari.

Infestazione di vermi:
Purtroppo i sintomi non si possono vedere prima del decesso del ragno. L'unico segnale pu essere che il ragno mangi normalmente senza ingrassare, anzi perdendo peso. Non ci sono cure sicure per guarire il ragno.

Nematodi:
Purtroppo si notano solo quando troppo tardi per il ragno.

Quali sono e sintomi? di solito il ragno non mangia, tessa molto pi del solito e tiene le tastiere sempre nella posizione come se fosse mangiando. Se poi si guarda da sotto il ragno ha sulla boca oppure intorno alla bocca o una specie di polverina bianca oppure sembra quasi budino bianco.

Cosa posso fare se il ragno ha quasti sintomi? Per prima cosa toglierla dal terrario, metterla in un contenitore pulito ed aschiotto... mettere un po di carta igenica o da cucina e lasciarla secca. La cosa migliore spostarla anche in un'altra stanza.. la cosidetta quarantena. Pulire e disinfettare il terrario.

Esiste una cura? al momento stanno ancora sperimentando una medicina che in teoria dovrebbe aiutare, ma ancora non si trova in commercio. Purtroppo non si puo fare niente.. solo sperare che i nematodi col secco muoiono senza aver danneggiato troppo il ragno.

Da dove arrivani i nematodi? ancora esistono tante teorie, tanti dicono dal cibo, altri dalla torba e altri dicono che vengono trasmessi da ragni gi infettati. Si sa solo come si "muovono": vengono trasportati da piccoli moscherini che volano da un terrario all'altro attirati sopratutto da i resti del cibo che lasciano le migali.

Come posso prevenire? Se si allevano grilli e blatte quasi sempre ci sono anche piccole mosche o moscherini.. a volte so notanoanche quando si compra dei grilli o altri animali da pasto dove alcuni sono morti. Io ho nella stanza varie trappole per mosche:Trappole con la colla lunghe da appendere, dei tappetini con colla e pheromini e dei piccoli vasetti di plastica dove metto aceto di mele con un goccio di sapone liquido u detersivo per piatti... cosi se atterrano sull'aceto annegano subito.

I nematodi amani l'umido.. per quello si trovano sopratutto nei terrari umidi. Importante sempre togliere i resti del cibo e per sicurezza si possono mettere spazzini nel terrario che non danneggiano il ragno. Io uso Trichorhina tomentosa e Collembola che mangiano i resti del cibo e tengono cosi il terrario pulito.

Micosi:
Si nota una sostanza bianca e a volte anche pelosa sul corpo o sulle zampe del ragno.
La prima cosa da fare se si nota la micosi e' di mettere la migale in quarantena in un terrario secco. Una cura non esiste ancora, ma si puo' provare a trattare le zone infestate applicando una pomata antimicotica con un batuffolo di cotone.



Ferite

La maggioranza delle ferite e' causata da cadute dall'alto, come dalla mano, durante un maneggiamento sbagliato. Si possono verificare emorragie, soprattutto se l'addome molto delicato si lacera. In questo caso bisogna cercare di fermare il fuoriuscire del sangue cospargendo dello zucchero velato sulla ferita oppure applicando della vaselina.
Le ferite alle zampe possono essere causate per esempio quando si cerca di catturare il ragno nel terrario oppure quando il ragno rimane incastrato. Per questi casi i ragni dispongono di cosiddetti punti di rottura che si trovano tra femore e trochanter. Il ragno di solito scarta la zampa ferita automaticamente, mediante autotomia. Se dopo qualche giorno si nota che il ragno non ha ancora scartato la zampa ferita o schiacciata bisogna intervenire, altrimenti durante la prossima muta potrebbero verificarsi delle complicazioni. Bisogna prendere il femore con una pinzetta e schiacciarlo. Il ragno cos potra' scartare la zampa che dopo la prossima muta si riformera' e dopo tre o quattro mute sara' sviluppata del tutto.


Uccisione indolore

Nel caso in cui non ci sono piu' possibilita' di salvare il ragno bisogna liberarlo dal dolore.
La via piu' semplice di metterlo nel congelatore. E' una procedura indolore per il ragno che dopo qualche ora sara' morto.